Spese di spedizione gratuite a partire da 250 € - Azienda Certificata UNI EN ISO 9001/2015
Carrello 0

Il tuo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti: 0
Totale prodotti: € 0,00

Vai al carrello

COME MISURARE LA PRESSIONE DELL'ACQUA

21/02/2024

Mantenere la corretta pressione dell'acqua nel sistema idraulico domestico è estremamente importante per garantire un buon funzionamento della casa.

Troppa pressione o troppo poca può essere disastroso, infatti livelli eccessivamente elevati di pressione dell'acqua possono causare problemi all'impianto idraulico, mentre una pressione troppo bassa implicherà una fuoriuscita insufficiente di acqua dai rubinetti, con conseguenti disagi e riducendo il comfort della casa. Per questo motivo è necessario che la pressione dell'acqua sia al punto giusto.

Per risolvere i problemi di pressione dell'acqua, abbiamo creato questa semplice guida per aiutarvi a rispondere alle seguenti domande:
  • Che cos'è la pressione dell'acqua?
  • Quale dovrebbe essere la mia pressione dell'acqua?
  • Come si misura la pressione dell'acqua?
  • Cosa succede se non ho un regolatore di pressione dell'acqua?


Che cos'è la pressione dell'acqua?

La pressione dell'acqua è la forza esercitata dall'acqua su una data superficie, comunemente misurata in libbre per pollice quadrato (psi). La pressione dell'acqua può essere influenzata da una varietà di fattori, tra cui il tipo di materiale attraverso il quale l'acqua scorre, la quantità di acqua presente e la velocità con cui l'acqua si muove.

Come sapere se avete bassa o alta pressione dell'acqua?

Se la pressione dell'acqua è bassa, l'acqua scorrerà lentamente fuori dai rubinetti e ci vorrà molto tempo per riempire un lavandino, un bagno o una doccia.
Viceversa, se la pressione dell'acqua è alta i vostri lavandini, bagno e doccia si riempiranno rapidamente e la doccia avrà un getto molto potente.


Quale dovrebbe essere la mia pressione dell'acqua?

La pressione dell'acqua domestica è al suo livello ottimale tra 1,5 bar e 3 bar (circa tra i 7 e i 15 litri di acqua al minuto). Sotto 1,5 bar si noterà la pressione dell'acqua per essere molto più debole.
Se la pressione dell'acqua è inferiore a 1 bar sarà ovvio che è troppo bassa, ve ne accorgerete perchè ad esempio dalla doccia scorrerà solo un filo, il riempimento di lavandini ecc. richiederà un tempo notevolmente lungo, la lavatrice e la lavastoviglie non funzionerebbero o peggio non arriverebbe l'acqua ai vari piani.

Al contrario, con troppa pressione tutto l'impianto sanitario soffrirebbe. Lo scaldabagno, gli elettrodomestici e tutte le tubature ne sarebbero danneggiate. La pressione dell'acqua è quindi un parametro molto importante che non deve essere trascurato.


Come si misura la pressione dell'acqua?

Per sapere quanta pressione dell'acqua c'è in casa, ci sono diversi modi. Ecco una guida passo-passo su come misurare la pressione dell'acqua:

1. Per assicurarvi che in casa ci sia un flusso costante di acqua, è necessario innanzitutto individuare la fonte principale. Questa si trova spesso vicino alla strada o al marciapiede. Ma può anche essere in altri luoghi, come ad esempio da qualche parte nella vostra casa, sotto il lavandino o in un ripostiglio.

2. Al fine di ottenere una lettura accurata della pressione, è necessario trovare la conduttura dell'acqua e cercare il contatore collegato. Questo fornirà dati essenziali che possono aiutare a diagnosticare eventuali potenziali problemi nel sistema idraulico.

3. Per valutare la potenza del flusso d'acqua si utilizza il manometro.
I manometri sono spesso graduati in Bar o in PSI, 3 bar è il valore ottimale della pressione dell'acqua. Consigliamo quindi di annotare la misurazione e di confrontarla con gli standard richiesti dalla propria zona di residenza. Queste informazioni possono essere facilmente accessibili online o attraverso il contatto con il fornitore di acqua locale.



Quando si tratta di impianti idraulici, i livelli di pressione ottimali sono fondamentali. Un PSI ideale è tra 40-60; se il livello supera 60 o scende sotto 30, è necessario contattare un idraulico professionista per indagare possibili perdite e prendere le misure correttive necessarie.

4. Se la pressione dell'acqua della vostra casa è troppo alta o troppo bassa, potrebbe essere necessario regolare la valvola del regolatore di pressione dell'acqua. Questo dispositivo aiuta a mantenere un flusso costante e una pressione equilibrata.


Cosa succede se non ho un regolatore di pressione dell'acqua?

Per cambiare la pressione dell'acqua senza un regolatore, ci sono diverse opzioni.
Ecco di seguito le apparecchiature di regolazione e controllo:
  • Opzione 1: l'opzione più semplice e più conveniente è quella di regolare la pressione dalla rete idrica principale in entrata utilizzando una valvola o regolando la pressione della pompa da pozzo. Questo metodo non fornisce regolazioni precise, ma può essere utilizzato per modifiche temporanee se necessario.
  • Opzione 2: un'altra opzione è installare un limitatore di flusso, che è essenzialmente un piccolo dispositivo che limita la quantità di acqua che scorre attraverso ogni uscita della casa. I limitatori di flusso sono disponibili in diverse dimensioni e configurazioni in modo da poter trovare quello che meglio si adatta alle vostre esigenze. Tuttavia, l'installazione di limitatori di flusso richiede alcune competenze idrauliche di base e può richiedere componenti aggiuntivi per garantire una corretta installazione.
  • Opzione 3: se sono necessarie regolazioni precise per la pressione dell'acqua senza avere un regolatore, si consiglia di considerare di investire in una pompa a pressione regolabile. Queste pompe sono progettate per fornire un controllo esatto della pressione dell'acqua. Sono più costose delle altre opzioni, ma offrono la massima precisione quando si tratta di cambiare la pressione dell'acqua e soprattutto in mancanza di pressione dall’acquedotto per qualsiasi motivo (ad esempio perché ci possono essere parecchie perdite sulla linea quindi il gestore locale riduce le pressioni per limitarle) la pompa manterrà la pressione e la portata necessaria a garantire il buon funzionamento dell’impianto.


Venendo alle conclusioni, indipendentemente dal metodo che si sceglie, assicurarsi sempre di seguire tutte le precauzioni di sicurezza quando si apportano modifiche al sistema idraulico e ricordarsi che consultare un professionista qualificato prima di tentare eventuali riparazioni idrauliche o complicate installazioni da soli è sempre la cosa migliore da fare.


Siamo sempre a vostra disposizione!

Se siete in difficoltà e avete bisogno di una consulenza, chiamateci allo 0541.614053. Siamo aperti dal lunedì al venerdì 08:00-12:30 / 14:00-19:00 e sabato 08:00-12:30.